giovedì 15 novembre 2018

 

 

STATISTICHE

ESTRAZIONI

PREVISIONI

CHI CI AZZECCA

BOLLETTINI

LOTTO LIMKS

SOGNI E SMORFIA

 

Approfondimenti su : 

SISTEMI

PROGRESSIONI

RITARDI

METODI


 INTERPRETA UN SOGNO

 GLI ULTIMI BOLLETTINI

Ritenuta all'8% sulle vincite Lotto e 12% per Superenalotto e C.

per il 10eLotto un Doppio Oro e nuove tabelle premi.

Ancora Terno Antoniotti

il Nuovo SiVinceTutto

Stop ai giornali Lotto

il Nuovo SuperEnalotto

Terno Secco per Stellato

i Giornali NON Reperibili

Terno Secco di Antoniotti

Numero Oro al 10 e Lotto

 PROFESSIONISTI & C.

  LOTTOLOGIA

  RICEVITORIE

  UTILITY


bollettini & news

Ritardatari bi centenari

in data:13/03/2006   Sull’esempio del 34 di Cagliari ritardatario bi centenario una ipotesi bizzarra ma non troppo legata alla variabile temporale.

La frequenza annuale di un numero, date le tre estrazioni settimanali, non si valuta più nell’arco di 104 estrazioni; poiché moltiplicando 52 settimane per 3 estrazioni otteniamo 156 estrazioni, una più una meno, secondo quali giorni cadono ad inizio e fine anno.
Le Top 10 frequenze di ogni ruota, di conseguenza, riportano valori un po’ diversi rispetto ai vecchi parametri, mostrando presenze maggiori per certi numeri, ma sempre valutate nello stesso arco temporale.
E’ vero che aumentando le estrazioni aumentano anche le possibilità che un numero venga estratto, ma è vero pure il contrario, perché ad ogni estrazione ognuno dei 90 numeri ha le medesime probabilità degli altri di sfuggire alla propria estrazione.
Il 34 di cagliari super ritardatario avvalora questa teoria.

Ipotizziamo adesso, per puro esempio e diletto, che se un certo numero ritornasse ad essere estratto ad un anno e mezzo esatto dalla sua precedente sortita, il tal numero accumulerebbe, al ritmo di tre estrazioni settimanali, ben 156+78 = 234 estrazioni di ritardo.
Un BI centenario forgiato in modo sbalorditivo per le nostre vecchie cognizioni, ma del tutto normale se si valuta il ritardo di un numero non più in termini di estrazioni, ma di tempo trascorso tra una e l’altra uscita.
In conclusione, un numero ritardatario, sia esso governato dal destino o meno, può beffarsi delle comuni aspettative che vengono attribuite ad un centenario, ed oltre, che sia per forza prossimo all’uscita.
Tutti abbiamo notato un incremento della quantità di ritardatari centenari in tabellone e il loro rapido ricambio qualora estratti. La quota 100 ormai non fa più notizia.

 

Autore: DataDraw


| disclaimer - copyright - autore | collabora - suggerisci - segnala | inserzioni - advertising - pubblicità | home page |