lunedì 18 dicembre 2017

 

 

STATISTICHE

ESTRAZIONI

PREVISIONI

CHI CI AZZECCA

BOLLETTINI

LOTTO LIMKS

SOGNI E SMORFIA

 

Approfondimenti su : 

SISTEMI

PROGRESSIONI

RITARDI

METODI


SISTEMI LOTTO

   introduzione

Cosa è un sistema

   tipi di sistema

sistemi ortogonali
sistemi condizionati
sistemi ridotti
condizionati ridotti

   approfondimenti

Tecnica Sistemistica
 

I sistemi condizionati

I sistemi condizionati sono quegli elaborati nei quali le combinazioni da giocare sono solo quelle che superano il filtro delle condizioni imposte. Una condizione è una regola o legge che le combinazioni del sistema devono rispettare. Ad esempio una condizione può richiedere che le combinazioni del sistema presentano almeno un numero pari, o al più un numero superiore a 45. Se la combinazione rispetta la regola viene accettata come facente parte delle combinazioni da giocare altrimenti viene scartata.

Le possibilità di condizionamento sono praticamente infinite e nel corso degli anni, spesso ricalcando quando era stato già fatto per il Totocalcio, è stata elaborata una serie interminabile di possibili filtri per i sistemi lotto. Risulta quindi impossibile esaminare tutte le condizioni escogitate ed implementate nei vari programmi sistemistici e d'altronde queste pagine informative vogliono essere semplicemente un'introduzione alla sistemistica applicata al lotto.

Ad ogni modo anche una breve panoramica sull'argomento non può dirsi completa senza almeno un accenno ad alcuni dei condizionamenti più famosi. Pertanto, anche per dare un'idea più concreta di cosa è una condizione, descriveremo dapprima i principali condizionamenti, quindi risponderemo alle domande su quante e quali condizioni è conveniente inserire. 


I principali condizionamenti

In questa sezione descriveremo:

  • I gruppi condizionati
  • I quadri link e superlink
  • Il condizionamento per somma
  • I quadri AND e OR

I gruppi condizionati

I gruppi condizionati sono l'equivalente delle colonne filtro al Totocalcio e costituiscono il condizionamento base della sistemistica. In pratica si agisce così: si sceglie un gruppo di numeri appartenente al pronostico e si impone il numero di presenze desiderate. Ad esempio nel gruppo di numeri 7, 70, 77 e 79 imponiamo 2 o 3 presenze. Grazie a tali gruppi condizionati possiamo ottenere molte delle classiche condizioni dei sistemi per il lotto. Ad esempio se abbiamo nel nostro sistema i numeri: 11, 12, 13, 14, 15, 21, 22, 23, 24, 25, 31, 32, 33, 34, 35 e vogliamo che in bolletta siano presenti solo combinazioni con 1 o al massimo 2 numeri fra i gemelli (11, 22, 33, 44, 55, 66, 77, 88) possiamo fare nel seguente modo. Inseriamo in un gruppo condizionato i numeri 11, 22, 33 (gli unici gemelli del nostro sistema) e imponiamo 1 o 2 presenze.

I quadri link e superlink

I gruppi condizionati possono poi essere legati in link. Grazie ai quadri link è possibile imporre quanti gruppi condizionati si vuole che siano rispettati.
Ad esempio dati i due gruppi:

1) 7,70,77,79 con 2 o 3 presenze

2) 8,80,88,89 con 1 o 2 presenze

si richiede che almeno uno sia rispettato, ponendo i due gruppi in link e imponendo 1 o 2 presenze. Allo stesso modo è prevista la possibilità di decidere quanti quadri link devono essere esatti, grazie ai quadri superlink.

Il condizionamento per somma

Grazie al condizionamento per somma è possibile limitare la somma dei numeri in bolletta. In generale i software sistemistici prevedono la possibilità di scegliere una o più fasce all'interno della quale deve ricadere la somma di tutti i numeri in bolletta affinché la bolletta stessa sia accettata nel sistema. In qualche caso è prevista anche la possibilità di limitare le somme parziali dei numeri in bolletta, vale a dire la somma dei numeri raggruppati a due a due, tre a tre e così via.

I quadri AND e OR

I condizionamenti possono essere legati fra loro in molti modi, ma, in generale, li si collega in quadri AND e/o quadri OR. Un quadro (AND o OR) è un insieme di condizionamenti riuniti in un solo condizionamento più complesso. I condizionamenti inseriti in un quadro AND devono essere tutti rispettati affinché il quadro sia rispettato e la combinazione sia accettata. Un quadro OR è invece soddisfatto quando almeno una delle condizioni di cui è composto è rispettata. Ad esempio riunendo in un quadro AND le condizioni: 1) almeno un numero pari e 2) almeno un numero maggiore di 45, accetteremo solo le combinazioni che conterranno sia un numero pari che un numero maggiore di 45; viceversa riunendo le stesse condizioni in un quadro OR accettiamo anche combinazioni come l'ambo 1-2 che contengono un numero pari ma nessun numero maggiore di 45.


Quante condizioni è conveniente inserire

Un punto importante nell'analisi dell'efficacia dei condizionamenti è dato dal fatto che un insieme di condizionamenti che presi singolarmente risultano efficaci non formano necessariamente un buon condizionamento applicati insieme in un solo sistema. Di conseguenza è di scarso valore testare i condizionamenti singolarmente. E' di gran lunga preferibile verificare il rendimento del sistema dopo aver applicato l'insieme delle condizioni che si desidera imporre.

E' buona regola generale per evitare di perdere completamente il controllo sulle combinazioni del sistema non eccedere nelle condizioni che dovrebbero essere non più di tre. Anche dal punto di vista puramente ludico d'altronde mancare la vincita senza riuscire a comprendere nemmeno il perché (considerato che le condizioni inserite sono talmente tante da impedire un agevole controllo manuale) non è certo motivante. Se il numero delle bollette rimane ancora eccessivamente elevato è meglio evitare di aggiungere ulteriori filtri e provvedere ad una restrizione dei numeri in gioco o all'inserimento di una fissa.


Quali condizioni è conveniente inserire

Dal punto di vista matematico è conveniente inserire un condizionamento solo quando esso permette di eliminare combinazioni che sono mediamente meno probabili delle altre. Abbiamo precisato mediamente perché è chiaro che l'utilità del condizionamento è evidente solo nel caso in cui il numero di combinazioni eliminate è notevole, e quando la messe di bollette scartate è notevole è inevitabile che qualcuna fra esse abbia una buona probabilità di sortita. Il condizionamento efficace pertanto ridurrà le bollette da giocare in misura maggiore di quanto riduce le possibilità di vincita.
Se un condizionamento riduce il sistema del 30% per essere efficace deve ridurre le probabilità di vincita di meno del 30%. Per maggiori informazioni sulle condizioni più convenienti affrontiamo ora i seguenti argomenti:

  • Gli errori più comuni
  • Il calcolo della convenienza
  • Le condizioni più efficaci

Gli errori più comuni 

Inserire un condizionamento perché riduce molto senza considerare che a causa del suo inserimento le probabilità di vincita sono diminuite in misura ancora maggiore;

Inserire un condizionamento che riduce pochissimo considerando che le combinazioni eliminate hanno probabilità nulla di uscire solo perché in generale non escono. Ad esempio eliminare a cuor leggero la possibilità di 4 estratti consecutivi solo perché non si è mai visto uscirli è sbagliato. La sortita di una di queste quartine è estremamente improbabile perché esse sono solo 86 su un totale di 2.555.190 possibili quartine. E' per questo che in generale è difficile ricordarsi di una loro sortita. Tuttavia la loro uscita non è impossibile ed eliminarle significa quindi perdere chanche di vincita risparmiando un numero di combinazioni talmente esiguo che in generale il gioco non vale la candela.

Il calcolo della convenienza

Calcolare di quanto un condizionamento riduce le bollette è estremamente semplice disponendo del software sistemistico adeguato, al contrario ben più difficile è calcolare quanto si perde in termini di probabilità di vincita. Nella maggior parte dei casi di questa probabilità è possibile fare solo una stima, basandosi su considerazioni statistiche o ricavando il rendimento del sistema nelle precedenti estrazioni. In pratica si utilizzano dei software che dato un sistema sono in grado di ricavare dall'archivio delle estrazioni le vincite nel periodo estrazionale e sulle ruote che ci interessano. Questo calcolo ovviamente ci dà solo una stima delle probabilità di vincita del sistema nei prossimi turni, stima che sarà tanto più giusta quando maggiore è il numero di estrazioni del nostro campione d'esame e maggiore è il numero di combinazioni del sistema. Le estrazioni sulle quali testiamo il sistema devono essere ovviamente quanto più possibili omogenee a quelle nelle quali sarà impostata la giocata. Per questo motivo è preferibile utilizzare estrazioni sulla stessa ruota del gioco, e se possibile, nello stesso periodo dell'anno e non troppo remote. D'altronde come dicevamo affinché il test sia probante il sistema deve contenere un buon numero di combinazioni. Il consiglio è di avere almeno 50 ambi o 1000 terni.

Le condizioni più efficaci

Numerosi studi statistici hanno dimostrato che alcuni condizionamenti sono di particolare efficacia e pertanto essi rappresentano ormai una referenza nell'ambito dei sistemi condizionati. In particolare riescono ad isolare combinazioni con maggiore probabilità di sortita rispetto alle altre i condizionamenti che tendono a privilegiare:

  1. i numeri alti, in particolare quelli dell'ottantina, rispetto a quelli bassi e medi
  2. i numeri consecutivi rispetto a quelli di distanza elevata
  3. i numeri appartenenti alla stessa decina rispetto a quelli di decine differenti
  4. i numeri in elevata frequenza rispetto a quelli in ritardo

Resta inteso che queste sono solo indicazioni di massima e che, in generale, ogni sistema resta un caso a parte da esaminare singolarmente.

 

Autore: INTELLOTTO

 

| disclaimer - copyright - autore | collabora - suggerisci - segnala | inserzioni - advertising - pubblicità | home page |